Viaggiando si impara not are lose are lost
CARAIBI,  DESTINAZIONI,  MARE

Roatan, l’isola dei pirati! Qualche giorno di relax sull’isola al largo delle coste dell’Honduras

L’isola dei pirati

Partire con la neve e arrivare nel caldo del sole caraibico è un’emozione che auguro a tutti di provare, almeno una volta nella vita.
Essa ci ripaga del lungo viaggio aereo che, dall’Europa infreddolita, ti porta dall’altra parte del mondo e ti fà godere del clima caraibico… stupendo in questo periodo!
Siamo partiti in sette persone, due coppie di amici e noi, una famiglia con un “ragazzo” , molto felice delle nostre trasferte invernali.
12 anni fa ci capitò di atterrare a Roatan, per uno scalo tecnico, e rimanemmo affascinati, già dall’alto, da questa bellissima isola con una vegetazione incredibile.
Quest’anno, per puro caso, degli amici hanno deciso di andare li e  ci siamo decisi ….questa volta l’isola dei pirati forse ci fa’ scoprire i suoi tesori
Roatan è la più grande delle isole della Baja, le cosiddette isole gemelle.
Qualche anno fà l’ambientazione del reality “L’isola dei famosi” fu nel vicino Cajo Cojinos ed ha fatto conoscere, a molti italiani, la bellezza di questo sperduto angolo di paradiso davanti alle coste dell’Honduras.

SPIAGGE E SNORKELLING NELL’ISOLA DEI PIRATI

Roatan l’siola dei piratihttp://medialuna.hmresorts.com/

Abbiamo optato per il “Media Luna Resort and Spa” per il nostro soggiorno, anche se eravamo un pò incerti poichè era molto isolato dal resto dell’isola dei pirati, dovendo per forza spostarci con l’auto o con escursioni fatte dal villaggio, ma appena arrivati siamo rimasti rapiti dalla bellezza di questo villaggio che si trova nella baia di Half Moon.

Quest’ultima è una piccola baia al coperto che ci ha protetto anche quando il mare era più mosso.
Il villaggio è strutturato con caratteristici bungalow in legno con veranda e amaca vista mare… un sogno!!

Il ristorante è situato nel corpo centrale e i tavoli sono inseriti in un anfiteatro dove la sera fanno alcuni piccoli spettacoli.
Quì è tutto improntato al relax e al mare veramente bellissimo e una spa per il relax e welness.

ESCURSIONI

L’isola è carissima e le escursioni, proposte dal villaggio, in modo particolare perciò abbiamo deciso di prendere una macchina a noleggio e dividerla in sette.. è stata la scelta migliore!
Quest’ultima ci ha permesso di risparmiare notevolmente perchè, in media, con 70/80 euro riesci a noleggiare un auto da 7 persone per tutto il giorno, considerando che l’isola non è grande ed ha un unica strada principale che la si può viaggiare in tutta tranquillità.
Il secondo giorno ci siamo diretti a sud verso West Bay.
La via principale, che corre attraverso l’isola, ci regala spettacolari vedute dall’alto con vista sulle cristalline acque turchesi.
Un’ altra caratteristica che ci ha affascinato è la rigogliosa vegetazione tropicale che ricopre l’isola con dei bellissimi fiori tropicali.

CENTRO PER LA RICERCA E LE SCIENZE MARINE
La nostra meta era la costa ovest dove si trova il centro di scienze marine “Anthony’s Key Resort“, un centro di ricerca dove biologi marini studiano sia i delfini che l’ecosistema dell’isola.
Esso è anche il luogo dove si può avere un’ esperienza, con i delfini, “indimenticabile”.
Qui, a gruppi di sei persone, un istruttore insegna a capire e conoscere, più a fondo, questi bellissimi mammiferi che si avvicinano e si fanno accarezzare.
Una bella esperienza ma altrettanto cara (80 euro a testa… anche i bimbi!). era improntata nel rispetto delle esigenze dei delfini, con poche persone per mammifero e con un istruttore per gruppo.

Roatan l’isola dei Pirati ANTONY KEY RESORT

Nostro figlio, all’inizio, non era molto convinto ma poi n’è rimasto entusiasta e non voleva piu’ andare via…e anche noi!
Nel centro c’è anche un museo con alcuni piccoli reperti di vasellame, oggetti di chiara provenienza maya e disegni che raffigurano l’arrivo delle caravelle e delle navi dei pirati.
Sembra che l’isola sia stata la base del famoso pirata Henry Morgan, uno dei più crudeli di tutte le isole caraibiche!
Finita la nostra esperienza siamo tornati a West Bay, dove avevamo lasciato una coppia di nostri amici che avevano preferito rimanere a rilassarsi sulla spiaggia dove si trova il villaggio Henry Morgan, uno dei primi costruiti nell’isola, anche se, personalmente, preferisco la quiete del nostro resort Media Luna rispetto a quest’ultimo.
La spiaggia di West Bay è sicuramente bellissima, molto caraibica con palme e spiaggia bianca, ma molto affollata!
Siamo stati a mangiar al bananas, un locale molto carino sulla spiaggia e, appena finito, siamo andati a fare un bagno.
Lì ci hanno subito offerto massaggi, treccine e gadget vari!!
Prima di rientrare abbiamo fatto un giro panoramico per vedere West End (molto più tranquilla e residenziale, con bellissime ville in stile “coloniale”) e poi ci siamo fermati nella baia di Sandy Bay, un piccolo porticciolo dove ci si può imbarcare per Utila, un’ isola ancora da “scoprire”, a poca distanza da Roatan.
Il porticciolo è carino, ha molti negozietti caratteristici e bar sulla spiaggia… sicuramente da vedere! E’ una delle escursioni che propongono molti villaggi!

Il giorno seguente, utilizzando le canoe, abbiamo visitato le baie vicine, scoprendo un mare con sfumature di colore sempre diverse, e esplorato i fondali facendo snorkeling.
Davanti al villaggio, dalla parte d’accesso al diving, esiste la possibilità di fare comodamente snorkeling da riva e esplorare una bella barriera con molti coralli ventaglio, tipici dei mari caraibici.

Avevamo programmato un’ uscita in barca ma purtroppo il tempo stava cambiando e ci è stato sconsigliato di farla… peccato

Torquise Bay, un resort vicino, propone le stesse escursioni in barca a molto meno, visto che potete dividere la spesa con altre persone.
In seguito abbiamo deciso di visitare la vicina spiaggia di Palm beach (si trova appena usciti dal Media Luna sulla destra e poi dalla strada sulla vostra sinistra).. bellissima, peccato che con le nuvole non fosse così scenografica come poteva essere in una giornata di sole!

Il paradiso della natura

Roatan mappa in esterno bar ristorante Bananarama

West Bay la spiaggia infinita

West Bay una delle spiagge piu belle ,ha la seconda barriera corallina piu’ grande nel mondo ed e’ considerata tra le cinque  spiagge piu’ belle del mondo cosi nel 2011 la ha eletta ” The Caribbean Travel and Life Magazine “e si narra che anche il pirata Henry Morgan si sia nascosto al riparo in questa bellissima spiaggia e forse anche un suo tesoro ci aspetta!

Situato a West Bay Beach, a 10 km da Roatán, il Bananarama Dive & each Resort dispone di un centro immersioni PADI a 5 stelle che offre tutti i corsi PADI, dalla scoperta del mondo delle immersioni al divemaster. Le camere sono dotate di aria condizionata, cassaforte, forno a microonde e bagno privato con doccia, inoltre in alcuni casi includono anche una cucina/angolo cottura e una terrazza/balcone

.
Abbiamo proseguito per West bay dove abbiamo pranzato all’Henry Morgan, l’altro resort, e fatto un giro sulla bellissima spiaggia.
Abbiamo deciso di proseguire il giro e vedere anche French Harbour, villaggio di pescatori con molte barche ormeggiate che ne conferma anche la vivacità economica.

Lì si trovano, oltre alle immancabili spiagge, molti locali dove si può mangiare del buon pesce.
Nella parte alta ci siamo soffermati nel punto dove si riescono a vedere entrambi i lati dell’isola.
C’era una vista bellissima con veduta sulla vegetazione tropicale.

Vedevamo i riflessi delle acque turchesi con le immancabili navi da crociera, pronte ad attraccare al porto per far ammirare ai turisti questa splendida isola.

L’isola è nota per le spiagge, i luoghi per le immersioni e la fauna marina, che comprende squali balena. A sud-ovest si trova l’affollata West Bay Beach, con una barriera corallina vicina alla costa. Le navi da crociera attraccano nella capitale, Coxen Hole, e nella vicina Mahogany Bay. A est si trovano gli insediamenti più piccoli, tra cui il villaggio dei garifuna di Punta Gorda

Roatan Rhum Company

Da una parte c’era un antico faro, ora trasformato in bar molto caratteristico, e dall’altra abbiamo visitato la Casa del Rhum “Roatan Rhum Company” since 1765, molto caratteristico e molto “pirati dei caraibi”, dove non abbiamo potuto far a meno di acquistare un buon Rhum e una torta aromatizzata che ci avevano fatto assaggiare.
Merita la fermata, ve lo assicuro!!

Informazioni sull’isola

Roatan è situata di fronte alle coste nord dell’Honduras ed è una delle tre isole “gemelle” della baia.
E’ la più grande e sviluppata delle tre, è lunga 33 miglia e larga 4 miglia nel punto più largo. C’è una via principale che la percorre e che attraversa l’isola, regalando spettacolari vedute dall’alto sulle cristalline acque turchesi, mentre la giungla tropicale copre le colline che la attraversano. L’isola ha, infatti, una lussureggiante vegetazione che fa restare senza fiato, piante di banani sea grape (coccoloba uvifera) ricoprono le ville fino alla spiaggia!
Abitata approssimativamente da 70.000 abitanti, è la “capitale” delle isole della baja.
La lingua ufficiale dell honduras è lo spagnolo ma la grande maggioranza degli isolani parla inglese, anche perchè Miami è solo a 1 ora e 40 di volo!
La seconda più larga barriera corallina fa dell’isola di Roatan uno dei migliori punti diving al mondo, come specificato dal National Geographic che ha segnalato l’isola come una delle 10 migliori destinazioni per l’estate, in particolar modo per chi fa immersioni (visitare > intelligenttravel.nationalgeographic.com).

COXEN COLE

Dopo di essa abbiamo visitato la capitale, Coxen Cole.

Non è bellissima un insieme di capanne di legno con fogne a cielo aperto per noi impensabili  ma è autentica e lontana dai resort di lusso. Insomma, è valsa la pena vederla, tra mercatini e case in legno colorate, dove vedi la vita reale delle persone. Consiglio vivamente di vedere il loro mercato colorato e con la frutta piu bella che abbia mai visto

 Attrazioni ed escursioni da fare in a Roatan

South Shore Canopy Tour – West bay Road
Si vola letteralmente da un albero all’altro su cavi d’acciaio imbragati in tutta sicurezza per chi vuol provare un pò di adrenalina in mezzo alla giungla!
Un accompagnatore va prima di tutti e un altro chiude il gruppo. Vi danno guanti di pelle che servono per aggrapparsi all’imbragatura e per frenare stringendo il cavo (se non frenate non vi preoccupate, hanno dei freni di sicurezza che, arrivati alla piattaforma, rallentano automaticamente; lo possono fare davvero tutti!).
Si parte da un punto interno dell’isola, in mezzo alla foresta, e si sbuca, dopo 13 cavi, direttamente su una spiaggia (poi vi riaccompagnano in cima, tranquilli!).
Costo 45$ a testa tutto compreso (vi fanno anche delle foto che potete poi alla fine comprare su cd, se vorrete, a 20$).

Advertisement

Per chi ama il golf, Roatan, ha vari punti verdi spettacolari e uno di questi, dove il verde incontra il blu dell’oceano, è “The Residence& Condos Marina Golf Village HON

Bob Underwater Adventure è situato nella baia di West bay.
Per chi non se la sente di andare in immersione con le bombole o fare snorkelling, c’è un’ esperienza eccitante … un bel giro in scooter subacqueo, con il quale potrete comodamente esplorare le meraviglie del mare!
Altra alternativa è un bel giro per l’isola, per le spiaggie e le sue dune con “Roatan JmJ tours dune buggy tours”.

Roatan Butterfly Garden > www.roatanbutterfly.com
E’ un parco con tantissime farfalle colorate e piante esotiche.
Inoltre c’è un interessantissimo progetto che offre corsi per la conservazione progressiva degli squali attraverso studi (www.sharklegacyproject.com).

INFO
C’è l’ Ambasciata Honduregna Italiana.
La Moneta è la Lempira ma comunque il dollaro americano viene accettato ovunque, essendo l’unica valuta che viene cambiata, dalle banche, sull’isola. Le carte di credito sono accettate ma, in genere, con una maggiorazione sul prezzo.

Non è richiesta alcuna particolare vaccinazione.

Si consigliano antistaminici e repellenti per chi e’ sensibile alle punture di zanzare (noi, per fortuna, non ne abbiamo avuto bisogno … nemmeno il bimbo!) per via dei fastidiosi mosquitos!

Il voltaggio della corrente elettrica e’ di 110 volt con prese americane.
Tasse: Per uscire dal paese occorre pagare una tassa in loco di circa 38 dollari americani (USD).
Il clima è tropicale, caldo durante tutto il corso dell’anno, con una temperatura media di 29° ed una forte umidità. La stagione più secca va da novembre ad aprile, la più umida da maggio a ottobr. Noi ci siamo stati a fine febbraio inizi marzo e abbiamo trovato un clima perfetto, caldo ma senza umidità!
Per gli acquisti vi consiglio il rhum e i sigarti locali (Roatan Rhum Company Bay island).

travelgsite

Travel addicted & Writer, consulente di viaggio, appassionata di viaggi da sempre. Amo la cultura, e la bellezza in ogni luogo. Seguimi! Curiosa da sempre spero di condividere con te questa mia passione! Seguimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *